Che cosa si intende per Quasi-Macchine?

Cosa-sono-le-Quasi-Macchine

Nell’ultima (e ancora in vigore) edizione della “Direttiva Macchine”, emessa nel 2006 e identificata dalla sigla 2006/42/EC, sono state introdotte le cosiddette “Quasi-Macchine”.

Seguendo la definizione contenuta all’interno del testo della Direttiva, per “Quasi-Macchina” si intende un insieme di componenti che costituisce quasi una macchina, ma che, da solo, non è in grado di garantire un’applicazione ben determinata, ed è quindi unicamente destinato a essere incorporato o assemblato ad altre macchine, quasi-macchine o ad altri apparecchi al fine di costituire una macchina.

Quale documentazione è necessaria per le Quasi-Macchine?

Una “Quasi-Macchina” non richiede una Marcatura CE per essere immessa sul mercato e non deve essere accompagnata da una Dichiarazione di Conformità (riservata alle macchine vere e proprie), ma necessita di una Dichiarazione di Incorporazione.

All’interno di quest’ultima il costruttore della “Quasi-Macchina” deve specificare chiaramente l’elenco dei Requisiti Essenziali di Sicurezza e tutela della Salute (RESS) che sono stati considerati e soddisfatti, oltre che riportare le indicazioni per l’integrazione della “Quasi-Macchina” (Istruzioni per l’Assemblaggio, i contenuti di queste sono definiti dalla stessa Direttiva Macchine, all’interno del proprio Allegato VI).

Documentazione-per-definire-Quasi-Macchine

Parallelamente a quanto definito per le Macchine, per le quali è necessario rendere disponibile un File Tecnico, anche per le “Quasi-Macchine” è indispensabile preparare della documentazione tecnica che la Direttiva Macchine racchiude sotto la definizione di “Documentazione tecnica pertinente” e che è costituita dai documenti indicati all’Allegato VII, parte B della Direttiva stessa.

Supporto competente da un partner specializzato

Esempi di “Quasi-Macchine” e approfondimenti sulle procedure di immissione sul mercato delle stesse vengono sviluppati nel Corso specialistico sulla sicurezza del macchinario dedicato all’introduzione al quadro legislativo italiano relativo alla Sicurezza del Macchinario – D. L.vo 17/2010 (recepimento della Direttiva Macchine) e D. Lvo 81/2008.

La possibilità di confrontarsi direttamente con esperti del settore consente di ridurre ogni rischio legato alla sicurezza dei macchinari industriali.

Partner-per-la-sicurezza-industriale

Attraverso il servizio “CE MARKING”, il team Digital Safety Solutions di Phoenix Contact è inoltre in grado di supportarti durante tutte le fasi propedeutiche all’immissione sul mercato di una “Quasi-Macchina”:

  • analisi ed elencazione dei RESS eventualmente soddisfatti
  • assemblaggio della documentazione tecnica pertinente
  • redazione delle Informazioni di Assemblaggio
  • stesura della Dichiarazione di Incorporazione